Ragione Sociale S.r.l.
Seguici su Facebook

CHIUDI

Area Riservata



CHIUDI

Richiesta Informazioni










03/03/2022
Nontiscordardimé-Comunità in Cammino, un nuovo corso per il progetto

Grazie al supporto che l’associazione “Mamà OSA” ha ricevuto dalla Regione Lazio l’attività si arricchisce con ancora più formazione ed iniziative dedicate agli anziani

 

Entra nel vivo la nuova fase di Nontiscordardimé. Il progetto di medicina di prossimità promosso da OSA e dedicato agli anziani fragili delle periferie romane si arricchisce infatti del supporto che l’associazione “Mamà OSA” ha ricevuto da parte della Regione Lazio nell’ambito dell’avviso pubblico “Comunità Solidali 2020”, assumendo la denominazione “Nontiscordardimé – Comunità in Cammino”.

 

Questo nuovo capitolo del progetto, avviato ufficialmente lo scorso 27 gennaio con l’uscita dell’ambulatorio mobile nella parrocchia di Santa Maria Regina Mundi, poggerà le proprie fondamenta su tre pilastri che mirano a salvaguardare il legame di comunità che, in tutti questi anni, si è creato tra gli utenti sul territorio e i volontari di Nontiscordardimé.

 

Per prima cosa la formazione dei volontari sarà implementata attraverso specifici cicli che riguarderanno temi come il primo soccorso, la digitalizzazione e l’alfabetizzazione informatica, l’orientamento socio-sanitario. Il prossimo 14 marzo nella sede di HC Training, ente accreditato dalla Regione Lazio per la formazione, è previsto l’inizio del percorso con un incontro dedicato alle tecniche di primo soccorso con uno specifico approfondimento sulle manovre di disostruzione pediatrica. La partecipazione al corso dà diritto al rilascio della relativa certificazione.

 

Un secondo aspetto riguarderà poi l’attività sul campo dell’ambulatorio mobile, impegnato nella campagna di monitoraggio Covid anche a marzo. Questa mattina, infatti, l’équipe di Nontiscordardimé ha accolto a bordo gli anziani nella parrocchia di San Alberto Magno, effettuando gratuitamente i test sierologici rapidi come avviene ormai dal novembre del 2020 nelle comunità parrocchiali che hanno aderito a questa importante iniziative. Le tappe di questo mese, sette in tutto, prevedono, oltre allo screening, anche attività di orientamento e prevenzione legata al virus e alle vaccinazioni. A partire da aprile, sempre nell’ambito del monitoraggio Covid, sul camper saranno eseguiti test antigenici rapidi tramite tampone nasale.

 

Il terzo ed ultimo focus riguarda invece la promozione della salute, attraverso la ripresa e l’implementazione dei Gruppi di Cammino, programmata per la prossima primavera e che ancora una volta vedrà coinvolti gli anziani sul territorio in passeggiate salutari organizzate in vari quadranti della città.

 

indietro